Viaggio Nel Mondo

Civetta

Civetta, Sci Dolomiti

Ski Area Civetta – © Foto skicivetta.com

Due monti tondeggianti, due panettoni innevati, due aree sciistiche in mezzo a cime di montagne da sogno, ospitano le piste e gli impianti di una delle località invernali più importanti del Veneto e delle Dolomiti Orientali: la Ski Area Civetta.

Tra i paesi di Alleghe, Zoldo e Selva, nel cuore del Cadore, a poca distanza dai campi da sci di Cortina d’Ampezzo e da quelli di Arabba, a ridosso di Trentino e Alto Adige, sorge una montagna dal profilo inconfondibile. Un massiccio roccioso svettante e imponente, una fortezza di dolomia inconfondibile, dalle pareti interminabili, famosa per il suo versante di nord-ovest, oltre sette chilometri di pietra pronta ad assumere il tipico colore rosa del tramonto dolomitico. Si tratta del Civetta, un monte famoso e scenografico, che fa da sentinella ai venticinque impianti di risalita dell’area sciistica che porta il suo nome e che fa parte del Dolomiti Superski, il più grande e completo comprensorio per sciare in Italia.

Le piste di Civetta

Sono tre gli accessi alle piste di Civetta: Alleghe da ovest, dalla parte terminale della Valle Agordina, Selva di Cadore, da nord-est, in Valfiorentina, e Zoldo alto, nella valle omonima, da sud-est. I tracciati, circa ottanta chilometri di percorsi sciabili, si sviluppano lungo due aree sciistiche distinte, ma collegate sci ai piedi: quella settentrionale, più ampia e pianeggiante, tra il Col Fiorit e il Col dei Baldi, è un grande altopiano che ospita molte piste azzurre, di difficoltà molto bassa, qualche rossa interessante, come quelle che calano verso Palafavera, e una nera breve ma impegnativa, variante dalla seggiovia Pelmo; quella meridionale, più ridotta, ma dai contenuti tecnici più elevati, composta dalle due belle piste nere di Foppe e Laghetto, da rosse impegnative e molto lunghe e da tracciati divertenti ai piedi del Civetta.

Entrambe le aree sono in posizione assolutamente panoramica. Soprattutto la parte nord, tra Selva e Alleghe, vi costringerà a sciare col naso all’insù, per godervi la vista della corona di monti attorno a voi. La Marmolada svetta a ponente, il Sella e le Tofane a settentrione, con le torri del Monte Pelmo a sud-est di Zoldo. Com’è tradizione delle località sciistiche delle Dolomiti, Civetta è una destinazione per tutti i gusti, che soddisfa le necessità dei principianti come degli esperti, e accoglie a braccia aperte gli snowboarders, con il piccolo a attrezzato snowpark del Prà della Costa, e i fondisti, che trovano ben quattro anelli per lo sci nordico. Da segnalare soprattutto quello del Passo Duran, per gli appassionati duri e puri: un po’ distante dagli impianti, ma immerso nei boschi incontaminati sopra la Valle di Pecol.

,