Viaggio Nel Mondo

Val di Fassa

Val di Fassa, Sci Dolomiti

♥ vinicio-1 – Dolomiti – Piste del Ciampac


Corre seguendo il corso del torrente Avisio, come una mezzaluna verde incastonata tra alcune dei massicci più imponenti e famosi dell’intero gruppo delle Dolomiti.

La Val di Fassa, è una valle incontaminata, patria dell’antico popolo dei ladini e uno spettacolo paesaggistico semplicemente indimenticabile. L’imponente Marmolada, la Regina delle Dolomiti, domina la parte sud-occidentale della valle, che termina a nord-est con i passi del Sella, al cospetto delle sue celebri vette, e con il passo del Pordoi, che conduce alla porzione bellunese di Dolomiti Superski.

La Val di Fassa è un vero e proprio paradiso dello sci, che attrae ogni anno un considerevole numero di appassionati, non soltanto grazie alla bellezza e al valore sportivo delle proprie località sciistiche, come Vigo di Fassa e il comprensorio Tre Valli di Moena, Falcade e San Pellegrino.

Fondamentale è anche la vicinanza delle località limitrofe e la posizione strategica di Canazei, davvero una delle capitali dello sci mondiale. La cittadina apre infatti al Pordoi da un lato, collegando la Val di Fassa con le piste di Arabba, e fa da accesso alla Val Gardena verso nord, aprendo allo sciatore tutto l’immenso parco giochi sciistico del Sellaronda e, più oltre, della val Pusteria.

Sciare in Val di Fassa vuol dire incontrare tutti quanti i livelli di difficoltà, per quanto riguarda le piste, e di ampiezza per quanto riguarda le ski area. Piccina, ma con punte di eccellenza quella di Vigo di Fassa, di medie dimensioni e perfetta per le sciate in relax o per imparare la struttura di Moena – Tre Valli, enorme, completa, varia e mai noiosa quella di Canazei.

La Valle è anche nota per essere una vera e propria patria dello sci di fondo. Infatti, è proprio nel fondovalle della Val di Fassa che si compete la mitologica Marcialonga, una delle più temute prove di sci nordico dell’intera coppa del mondo di questa specialità. Una nota particolare va poi, in quest’ambito, all’anello dell’area fondistica di Passo San Pellegrino, considerato dagli appassionati uno dei più belli e più tecnici delle Alpi.

,